Allevamento cani Dei Rebicesca: chi siamo

Dei Rebicesca » Chi siamo

 

Il mio primo Pastore Tedesco

Francesca e Astra cucciolo di pastore tedesco

La mia passione per i cani nasce all’età di 6 anni quando mio padre, per il mio compleanno, mi regalò un mix Pastore Tedesco di nome Rocky.

Ero un bambino e dalla gioia non stavo più nella pelle, Rocky veniva con me ovunque e giocavamo tantissimo, però mano a mano che cresceva diventava sempre più grande e vivace e questo iniziava ad essere un problema per me. A quel tempo nella zona dove abitavo non c’erano scuole per cani, o almeno io non le conoscevo, quindi decisi di comprare un libro su come addestrare il proprio cane, iniziai a studiare e feci i primi esperimenti da piccolo addestratore con il mio Rocky. Il risultato non era perfetto ma funzionava, finalmente Rocky aveva iniziato ad ascoltarmi!

Nella mia testa, come un fulmine a ciel sereno, mi invase la passione dell’educazione cinofila.

 

 

Le gare cinofile

Passavano gli anni e io rinforzavo sempre più il legame con Rocky, fino a quando un bruttissimo giorno il mio amatissimo cane morì. Avevo 17 anni, ero disperato, mio padre era combattuto se prendere un altro cane o no visto che frequentavo la scuola di agraria lontano da casa, alla fine decise per non prenderlo e quindi per un po’ di tempo rimasi senza cane.

Un giorno, mentre stavo leggendo un giornale di inserzioni vidi un annuncio in cui c’era scritto che vendevano un cucciolo di Schnauzer Gigante. Mio padre, esausto delle mie richieste, decise di portarmi a vederlo e fu amore a prima vista. Maya, così la chiamai, venne a casa.

Aveva il pedigree quindi decisi che con lei volevo fare gare, di cosa non lo sapevo, ma volevo divertirmi con lei. Venni a sapere di un campo di addestramento cani a Basovizza (Trieste), detto fatto, stava incominciando il mio sogno che non è mai finito.

Maya aveva molte qualità ma per farla lavorare era veramente dura, comunque testardo io le feci fare qualche gara con esiti catastrofici. Questo fece sì che capii molto bene cosa volevo fare come lavoro.

Ascoltai i pareri delle persone più esperte che mi consigliarono di prendere un Pastore Tedesco per le gare. Detto fatto, feci la felicità di Maya, costretta a stare sul divano tutto il giorno a guardare la TV e fare quasi il cane da guardia, e la ferlicità mia con Ivan Dell’Ambra Selvaggia detto LARS.

Con lui, il mio secondo Pastore Tedesco, feci molte gare arrivando anche 4° al campionato italiano dei Pastori Tedeschi, partecipai a gare del campionato europeo e tante altre.

 

L’allevamento dei Rebicesca

Logo allevamento cani Dei Rebicesca

Da quel momento comincia la mia carriera cinofila professionale divenendo prima istrutture cinofilo riconosciuto ENCI, poi figurante ufficiale dei Pastori Tedeschi e succesivamente figurante ufficiale dei Pastori Belga Malinois.

Quest’ultima razza diventerà la mia seconda passione dopo quella per i Pastori Tedeschi e fu così che arrivarono Cindy Maiky campionessa italiana CAPB 2009 (selezionata per i mondiali), Betty di casa Milocco, altro grande cane che arriva a buoni livelli nelle gare ed anche lei mia capostipite e poi tanti altri cani che non elencherò per motivi di spazio, fino a farlo diventare il mio lavoro.

Insieme a mia moglie e alla sua ENA (altra cagna capostipite dell’allevamento) abbiamo fondato l’allevamento Dei Rebicesca – dall’unione dei nomi Rebecca e Francesca, le nostre due figlie – ed ora alleviamo, oltre ai Pastori Tedeschi e i Pastori Belga Malinois, anche lo Schnauzer Nano e il Bichon Avanese, cani piccoli meno ingombranti e tanto allegri , ideali da tenere in casa.